Una mano stampata in 3D per la piccola Kate

Image

La piccola Kate Berkholtz è nata con una sindrome che ha impedito alla sua mano sinistra di svilupparsi completamente nell’utero materno. I genitori non hanno voluto tentare la strada della chirurgia ma ora la stampa 3D ha offerto loro una nuova possibilità: una protesi su misura. Le protesi costano molto e, visto che i bimbi crescono molto rapidamente spesso non è possibile investire ingenti quantità di denaro per qualcosa che dovrà essere cambiato dopo pochi mesi. Con la stampa 3D – e precisamente con una stampante Makerbot Replicator – il team di Zero Point Frontier ha realizzato una protesi con un costo inferiore ai 5 euro. ImageQuesto primo prototipo è già pienamente funzionante ma potrà essere adattato con ogni nuova versione, mano a mano che la piccola Kate cresce. Per la prossima versione è già previsto un guanto protettivo e fili per facilitare i movimenti e quella successiva sarà ancora migliore. Forse, quando Kate compirà i 18 anni saranno già in grado di creare una mano pienamente funzionante e impossibile da distinguere da quella naturale.

 

Advertisements

One thought on “Una mano stampata in 3D per la piccola Kate”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s