Guardate com’è cresciuto l’interesse per la stampa 3D

ImageI grafici che vedete qui sopra sono stati stilati dal sito 3DPrintingindustry.com sui dati forniti da Google che illustrano da chi, da dove e quanto vengano cercati in Internet i termini (inglesi) legati alla stampa 3D. Ovviamente i grafici mostrano una fortissima prevalenza nei Paesi anglofoni (USA, Canada, UK, Sud Africa, India e Australia) ma – a parte il fatto che il mondo anglofono sta davvero abbracciando questa nuova tecnologia – il dato è probabilmente legato soprattutto al fatto che i termini cercati siano in inglese. Anche l’Asia (Giappone, Taiwan), infatti, punta forte sui progetti legati alla stampa 3D anche se in effetti si tratta di una tecnologia particolarmente adatta a quei Paesi (come, appunto, le economie occidentali anglofone) in cui l’industria manifatturiera tradizionale è ormai quasi scomparsa e dove si spera questo nuovo metodo produttivo – basato sulla possibilità di realizzare oggetti specifici per ogni singola persona possa iniettare nuova linfa vitale in economie ormai decadenti, creando una nuova – stavolta virtuosa e sostenibile – rivoluzione industriale. Staremo a vedere. Intanto se volete vedere tutti i grafici andate sul sito di 3D Printing Industry. L’articolo è in inglese ma i numeri sono numeri.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s