Feature 3D printer: Freeform Pico e Pico Plus

pico

Modello Freeform Pico e Pico Plus
Produttore Asiga
Metodo Sliding separation
Informazioni
Se dovete stampare oggetti di piccole dimensioni  (massimo 4×3 cm di base x 7,5 cm in altezza) come prototipi di gioielli, impianti dentistici o gadget e componenti minuscoli ma ultradefiniti ora c’è una soluzione accessibile a (quasi) tutti. La Freeform Pico e la Freeform Pico Plus utilizzano delle resine e il metodo proprietario chiamato “sliding separation” per stampare in 3D oggetti con una definizione rispettivamente di 39 e 27 picometri (un picometro equivale a un miliardesimo di millimetro).

Inoltre per attivare e far solidificare le resine fotosensibili non vengono usati costosi laser ma i più accessibili, durevoli ed ecocompatibili LED. Tra le stampanti di livello professionale è di gran lunga la più portatile (è alta mezzo metro e larga poco più di 20 cm) e leggera (meno di 10 Kg).

Materiali
PlasWHITE – fotopolimero di colore bianco, con proprietà simili all’ABS e finitura liscia
PlasCLEAR – fotopolimero durevole e trasparente, con proprietà simili a PP/ABS e finitura liscissima

Descrizione originale su Asiga.com

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s