Apple brevetta un sistema per stampare in 2D inchiostri conduttivi su oggetti 3D

Screenshot 2014-01-05 19.48.30Il giorno dopo Natale Apple ha registrato 28 nuovi brevetti e tra questi, scovato dal sito Patently Apple, ce n’era una per un particolare tipo di stampante 3D. Si tratta di un brevetto che unisce molte tecnologie più o meno sperimentali e rivoluzionarie di cui abbiamo spesso parlato in questo sito, come, appunto le stampanti 3D in grado di stampare su una superficie curva, gli inchiostri conduttivi stampabili, e l’elettronica integrata per l’Internet delle cose.

Ecco come Apple descrive la sua invenzione: “Una stampante inkjet configurata per includere una testina che rilascia un inchiostro conduttivo. La stampante inkjet può anche includere un sistema configurato per regolare la posizione di un oggetto in relazione alla testina. Questo sistema può includere uno strumento per sorreggere un’oggetto, come una scheda elettronica sulla quale vengono stampati i circuiti. In questo modo diverse superfici dell’oggetto, che non devono necessariamente essere situate sullo stesso piano , possono essere esposte. Un meccanismo di aggiustamento dell’angolazione potrebbe essere integrato nel sistema, così come un meccanismo rotatorio coordinato con la regolazione dell’angolazione. In questo modo diverse superfici dell’oggetto possono essere posizionate per ricevere l’inchiostro rilasciato dalla testina.

Quella che Apple vuole costruire, quindi, è di fatto una stampante 2D-3D, nel senso che stampa l’inchiostro esattamente come una stampante normale eppure lo fa in tre dimensioni come e può quindi essere considerato un sistema di stampa 3D o comunque di manifattura digitale. Non si tratta quindi di un sistema per integrare gli inchiostri stampati dentro a oggetti stampati in 3D: in altre parole Apple non punta a stampare oggetti con l’elettronica integrata ma schede elettroniche tridimensionali che sfruttano gli inchiostri conduttivi. Eppure il passo da stampare le schede in 3D e rendere l’oggetto finale stesso (o un suo componente) una scheda elettronica non sembra poi così lungo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s