JewelryThis, marketplace globale e produzione locale dei gioielli stampati in 3D

intro-imgCreare a livello globale e produrre localmente: tra online, social media e mezzi di produzione locali, la stampa 3D è destinata a cambiare radicalmente il modo in cui creiamo, produciamo e vendiamo oggetti. Per quanto riguarda i beni di consumo, l’area in cui questa tendenza oggi è più evidente è la produzione di gioielli .

Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato di come l’ultima edizione della Fiera di Vicenza Oro, uno degli eventi leader a livello mondiale per il settore della gioielleria, è sempre più focalizzata sulle tecnologie di stampa 3D. L’ uso di stampanti 3D SLA/DLP  per creare gioielli incredibili è già un aspetto consolidato, mentre la vendita al dettaglio è rimasta praticamente invariata.

JewelryThis.com, un nuovo marketplace online di modelli digitali, introduce l’utilizzo di modelli consolidati per la vendita e la condivisione online – come quelli adottati da Thingiverse, Cubify, Yeggi e molti altri – rivolgendosi agli artigiani, agli amatori e ai professionisti della gioielleria, con il duplice obiettivo di offrire multiple possibilità di progettazione ai produttori e visibilità in globale ai designer.

Il sito, lanciato tre mesi fa, elenca già oltre 1.700 design, tra cui anelli, bracciali, orecchini e spille. “Il feedback degli utenti è molto positivo”, ci dice Dror Habusha, fondatore del sito, “designer di ogni parte del mondo hanno iniziato a caricare i loro progetti, e  molti utenti li hanno già scaricati e acquistati, esprimendo giudizi molto favorevoli”.

ring modelI designer possono caricare i loro progetti sotto forma di modelli 3D, venderli e guadagnare royalties. I clienti possono scegliere qualsiasi modello (alcuni sono gratuiti, altri costano generalmente intorno ai 20 dollari), scaricarlo e stamparlo in 3D.
“Il marketplace online è un modo rivoluzionario per creare e vendere gioielli e siamo felici di essere in prima linea nell’introdurre queste nuove tecnologie”, prosegue Habusha, che non è capitato nel mondo della stampa 3D per caso. Imprenditore con più di 15 anni di esperienza nell’avviare, sviluppare, e gestire società Web-based (tra cui una scuola di lingua online e mondo virtuale per i bambini), si autodescrive come un “seguace accanito e appassionato di nuove tecnologie” . JewelryThis, spiega, rappresenta il frutto delle sue esperienze precedenti e del suo interesse per la tecnologia.

La struttura societaria incarna il concetto di de-localizzazione: Habusha vive in Israele ma la società ha sede alla Barbados. Gli sviluppatori software sono in Ucraina, Russia e Canada, mentre il supporto clienti è basato nelle Filippine. La comunità dei designer comprende contributi provenienti da oltre 50 paesi .

“Credo che la nostra comunità possa davvero innovare le dinamiche del mercato dei gioielli”, conclude . “Il nostro obiettivo a breve termine è già stato raggiunto: con JewelryThis, gioiellieri e produttori non sono più limitati ai progettisti in-house, ed i nostri designer hanno accesso a un pubblico molto più ampio per le loro creazioni di quello che avrebbero senza la nostra piattaforma. A lungo termine, i nostri clienti finali saranno in grado di acquistare direttamente dai designer e stampare localmente in 3D i design sviluppati appositamente per loro”.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s