Solid Concepts e Scanadu stampano in 3D un tricorder

 

 

Scanadu Scout-Prototype-1La nostra versione contemporanea del replicatore, non quello di MakerBot ma il replicatore di Star Trek, l’incredibile macchina sul ponte dell’Enterprise che comprime l’energia e allinea le molecole per riprodurre qualsiasi cosa (e che per qualche ragione viene utilizzato principalmente per fare il tè caldo), è stata appena utilizzata da Solid Concepts, una delle più importanti società di “servizi di replicazione” al mondo, per creare un altro oggetto fuoriuscito direttamente dall’universo di Star Trek: il tricorder.

Lo scanner medico fantascientifico, comunemente usato dai dottori di Star Trek per analizzare i pazienti in modo non invasivo, è ora a portata di mano anche per la nostra civiltà primordiale pre-curvatura spaziale. Crearne uno è stato l’obiettivo principale del Qualcomm Tricorder X Prize, un concorso di 10 milioni dollari per sviluppare lo scanner portatili di segni vitali. Scanadu, start-up fondata da Walter De Brouwer, potrebbe presto essere la prima compagnia ad immettere un tricorder sul mercato, introducenti di fatto quello che sarà il primo strumento di diagnostica casalinga dopo l’invenzione del termometro nel XVII secolo.

backLo Scandu Scout è una delle novità tecnologiche più interessanti degli ultimi tempi. Basta collocarlo vicino alla fronte che il suo software algoritmico rileverà temperatura corporea, battito cardiaco, frequenza respiratoria, pressione sistolica e diastolica e persino stress emotivo e ossigenazione del sangue . Dopo che è stato pubblicamente presentato al CES dello scorso gennaio a Las Vegas, il suo sviluppo ha attirato partner del calibro del NASA Ames Research Lab e un totale di oltre $ 12 milioni di finanziamenti, sia da venture capitalist (Relay Ventures, Tony Hsieh e Jerry Yang) e attraverso una campagna Indiegogo di incredibile successo (in cui ha raccolto 1.664,574 mila dollari a fronte di un obiettivo minimo di 100 mila dollari) .

Tutto questo è stato reso possibile dalla stampa 3D e specificamente, in questo caso, dalla stampa 3D di Solid Concepts. De Brouwer si è rivolta al 3D printing service bureau di Valencia (California), recentemente acquisito da Stratasys, per una aiuto nella realizzazione di un prototipo funzionante, che, come rivelato da De Brouwer stesso, è stato utilizzato nei laboratori di Scanadu per “sintonizzare con precisione gli algoritmi, finalizzare la progettazione del prodotto, migliorare l’esperienza degli utenti, e, in ultima analisi, per dimostrarne il potenziale agli investitori”.

Scanadu_Scout-exploded-prototype“Abbiamo fornito un gran numero di prototipi di involucri/strutture per lo Scout”, ci ha raccontato Alyssa Parkinson, Marketing Communication Specialist di Solid Concepts. “Abbiamo usato il processo di Fused Deposition Modeling (FDM) con termoplastiche ABS e abbiamo anche fornito la finitura in vernice nera per il primo round di prototipi, mentre i prototipi successivi sono stati consegnati senza finitura estetica”.

Anche se il lavoro si è rivelato molto affascinante, Scanadu si è rivolto a Solid Concepts come un cliente ordinario. “Ho scoperto dell’esistenza di questo progetto un’email molto gentile da parte di uno degli ingegneri di Scanadu – mi ha detto Alyssa – “ci ha ringraziato per il nostro lavoro e mi ha messo in contatto con il loro reparto PR che a sua volta mi ha messo in contatto con il signor De Brouwer. Il progetto, per altro, è stato particolarmente interessante per me, visto che mi ammalo spesso e odio andare dal medico” .

“La tecnologia medica è un’industrie strategica per Solid Concepts”, ha poi precisato Alyssa. “Come potete immaginare, si tratta di un settore molto legato ai brevetti, e non capita spesso di avere l’opportunità di condividere progetti apertamente con il pubblico e i media. Con la recente tendenza del crowd-funding per dispositivi medici qualcosa sta cambiando. Ora i progetti vengono introdotti e comunicati prima che siano pronti ad arrivare sul mercato, anche perché alcune informazioni devono per forza essere rese pubbliche per ottenere i finanziamenti. Questa è senza dubbio una delle tendenze che mi affascina maggiormente”.

Advertisements

One thought on “Solid Concepts e Scanadu stampano in 3D un tricorder”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s