Un giorno a casa di Materialise

La recente IPO di Materialise ha portato a circa 125 milioni di euro nelle casse della società belga per investire nel suo futuro. Durante il mio viaggio attraverso alcune delle principali aziende di stampa 3D in Nord Europa ho volute venire a vedere di persona che cosa possa significare. Così, dopo aver visitato il futuro della stampa 3D consumer e della biostampa 3D in Olanda, e il presente della stampa 3D industriale dei metalli in Germania, sono andato a vedere come questo tutto confluisca in uno dei principali fornitori di servizi di stampa e software 3D al mondo.

Con sede a Lovanio, che è anche sede della birra Stella Artois e di tonnellate di deliziose birre belghe locali, Materialise non è la vostra tipica azienda di stampa 3D. A differenza di molte altre realtà emergenti o industriali, la maggior parte delle persone intorno a Leuven ne hanno sentito parlare e sanno cosa fa. Questo perché, mentre il mondo ha appena iniziato a meravigliarsi per le nuove possibilità offerte al design dalle tecnologie di stampa 3D, Materialise esplora queste possibilità da anni e ha già collaborato su decine di progetti sperimentali di alto livello con alcuni dei migliori designer, stilisti e artisti.

materialise HQ

La prima cosa che di cui ti rendi conto, quando vedi l’edificio principale di Materialise da lontano, è che è molto grande. L’azienda impiega oltre 1.000 persone in tutto il mondo (il dipendente numero 1000 è stato assunto lo scorso marzo) e ha fatturato intorno ai 70 milioni di euro (68,7 milioni per l’esattezza) nel suo ultimo anno fiscale, che si è concluso lo scorso 31 dicembre.

La seconda cosa di cui ti rendi conto, una volta che sei nella lobby, è che Materialise lavora ad alto livello con la stampa 3D da un bel po’ di tempo e in molti diversi settori. Abiti firmati, sculture artistiche, impianti protesici e modelli medici, occhiali da sole,  paralumi geometrici a “tulipano” cominciano a dare un’idea dei tanti campi diversi in cui opera l’azienda.

tulips

Mi incontro con Vanessa Palsenbarg, Corporate Communications Specialist, e Lies Peeters, Marketing Coordinator, che si sono gentilmente offerte di portarmi a fare un tour della sede, che ospita quasi 100 stampanti 3D industriali. Questi includono il gigantesco Mammoth, “il gigantesco macchinario leggendario”, di cui tutti hanno sentito parlare, ma difficilmente possono credere che sia veramente in grado di stampare in 3D oggetti lunghi fino a 2.10 metri in resina via stereolitografia laser (SLA)

Mammoth Stereolithography

Ho notato che per tutte le aziende di stampa 3D mostrare i loro progetti a un giornalista è una questione molto delicata – d’altra parte nessuno vuole sacrificare qualsiasi vantaggio competitivo solo per farsi vedere – ma per Materialise è ancora più delicato in quanto la società si è appena quotata sull’indice Nasdaq statunitense e, mentre ciò significa che deve rivelare alcune informazioni, significa anche che ci sono alcune cose che semplicemente non deve rivelare. Visto che poi io sono anche  un azionista, la cosa si complica ulteriormente

Tuttavia ho avuto la possibilità di vedere la stanza SLS di Materialise, con più EOS e macchine 3D Systems di quante ne potessi contare, così come i sistemi SLA e FDM (con una gamma completa di Fortus e un bel po’ di 900mc). Ho anche avuto modo di vedere la stanza dei Mammoth ed è impressionante. Ci sono due file di macchine e ognuna è alta come come edificio a due piani. Vedere le dimensioni di un oggetto stampato in 3D a piena capacità è molto più impressionante di persona che in foto. Materialise offre anche la tecnologia Polyjet di Stratasys, il full color inkjet printing di 3D Systems/ZCorp e altre tecnologie per stampi a iniezione.

La stampa 3D metallo di Materialise attualmente avviene attraverso fusioni a cera persa (per i servizi di stampa 3D iMaterialise) o attraverso partner esterni, ma la mia impressione personale (e sottolineo che è solo la mia opinione e non è in alcun modo stato suggerito da qualcosa che visto o sentito durante la mia visita), è che la sua politica in materia stia per cambiare. Forse è proprio per quello che verrà utilizzata una parte di quei 125.000.000 €.

TPU 92A-1 - pressing

Materialise comunque opera già in tanti campi diversi, che potrebbe anche scegliere di non avventurarsi direttamente nella stampa 3D di metallo. Solo il dicembre scorso ha introdotto i nuovi TPU 92A-1 materiali flessibili, mentre il mese scorso ha partecipato a Rapid 2014 a Detroit organizzando un campionato di macchinine telecomandate stampate in 3D. Anche nel mondo della moda è sempre più presente e ha un offerta di software più completa rispetto alla maggior parte aziende di software puro.

Offre anche servizi completi di prototipazione rapida, protesi facciali cranio-maxillo e modelli per ingegneria biomedica, per non parlare dei modelli HeartPrint progettati attraverso la sua Mimics Innovazioni Suite. Lo showroom principale, che ho visitato alla fine del mio tour, era una specie di “paese delle meraviglie stampate in 3D”, con alcuni dei migliori esempi di creatività degli ultimi anni, tutte in un unico luogo. Oggetti come la lampada BLOOM by Patrick Jouin, le molteplici lampade MGX Tulip, l’incredibile ROOT CHAIR MGX (stampata in un unico pezzo con la stereolitografia Mammoth ) e decine di piccoli oggetti originali da iMaterialise.

root chair

Questa è stata l’ultima tappa del mio Nord Europa Tour 3D Printing 2014. Mi scuso con Jonas Martens del Perpetual Plastic Project, che non ho potuto incontrare i (ma tornerò presto), e torno a casa con la sensazione che i Fab Labs, 3D Hubs, Printed in Space, Leapfrog, Ultimaker, colorFabb, la Bioprinting Facility di Utrecht, Concept Laser e Materialise siano tutti collegati, non solo attraverso la stampa 3D, ma dalla visione comune di un futuro migliore con infinite possibilità. Una visione che voglio sicuramente condividere.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s