Ready, set, 3D print: la nuova stagione parte dal 3D Printshow di Londra

Il 3D Printshow di Londra, in programma dal 4 al 6 settembre all’Old Billingsgate, ex mercato del pesce dell’epoca vittoriana praticamente sulle rive del Tamigi, dà simbolicamente il via alla stagione 2015 della stampa 3D.

Forse perché si svolge nel mese di settembre, in tempo per il periodo torna a scuola; forse perché si svolge a Londra, uno dei principali centri di business globale; o forse perché è giunta alla sua terza edizione e che coincide con l’anno che potrebbe rappresentare un punto di svolta per la stampa 3D; il fatto della questione è che quest’anno di Londra 3D Printshow si preannuncia essere l’evento che segnerà  l’inizio della nuova stagione di stampa 3D, che sarà un altro anno di non-stop, all’insegna di continua evoluzione, innovazione e creatività in tutto il mondo.

3dprintshow_london_2014

La formula dello show ricorda da vicino quella dello scorso anno, con molto più entusiasmo ed aggiunte, suddiviso per aree di interesse. Moda, cibo ed architettura/housing, anche se non sono le principali applicazioni della stampa 3D in questo momento, sono probabilmente le aree che avranno un grandissimo incremento di interesse, anche da parte dei media.

Tra chi prenderà il centro della scena, sicuramente ci sarà Choc Edge, che presenterà la nuova versione della Choc Creator, di cui già si conoscono il design e le caratteristiche tecniche ed una Food Hall in cui i visitatori più golosi e curiosi potranno assaggiare, per la prima volta, diversi cibi stampati in 3D. Ci saranno anche aree dedicate all’esibizione di progetti architettonici futuristici, così come oggetti di moda 3D indossabili sia come abiti più tecnologici o più orientati all’haute couture.

3dprintshow_london_2014_medical

La vena artistica della stampa 3D sarà presente nella sezione Art Gallery, organizzata in collaborazione con lo sponsor Adobe, in cui sarà presente una Music Room dove saranno esposti strumenti che i visitatori potranno anche suonare. Immancabile poi il Creators Corner, dove visitatori ed ospiti mostreranno in tempo reale la modellazione 3D e la stampa 3D tramite i software e l’hardware presenti nello show.

Tra gli artisti saranno presenti molte delle più importanti opere presentate durante il corso dell’anno e, oltre alla mostra sponsorizzata da Adobe includerà anche un art contest a cui è possibile votare qui per opere quali Materia di Pussykrew e o le collaborazioni di Modla con Jon Fidler, insieme al Ritratto del 21 ° Secolo di Joshua Harker e altre sue opere di successo.

Pussykrew-body-double

Nell’Art Collection di Adobe, invece, comparirà l’opera Brazilian Blu di James Stewart, artista proveniente dal mondo degli effetti visivi di Hollywood, così come il nuovo Molecola di Francis Bitonti, designer noto per aver realizzato un abito stampato in 3D per l’icona del burlesque Dita Von Teese.

Tobias Klein (Il Giardino delle Delizie) è un architetto; Francois Veraart (Dutch Dance Masters) è un graphic designer e un illustratore; mentre Paolo Liaw (The World Turtle) è un noto modellatore. Sophie Kahn (Prodromi) è in realtà un artista professionista e la sua esperienza sta nel miscelare le nuove tecnologie come scansione laser e stampa 3D con le tecniche tradizionali come la fusione in bronzo.

James-stewart-02

Un gradito ritorno dello scorso anno è la Hospital Area, mostrando i notevoli progressi in campo di protesi e biostampa, insieme ad applicazioni relative a medicina rigenerativa e modellazione medica (saranno presenti come espositori anche Digits2Widgets che rappresentano il più avanzato punto di incontro della relazione tra arte e medicina nella stampa 3D).

Nella Scan Zone sarà mostrato ai visitatori tutto quanto riguarda la scansione 3D, con Fuel 3D che mostrerà la versione finale del suo attesissimo sistema di scansione 3D a basso costo. Infatti, per tutti gli operatori del settore della stampa 3D le attrazioni principali continueranno ad essere le esposizioni dei produttori di stampanti 3D.

3dprintshow_london_2014_fashion

ShareBot ha già annunciato che presenterà la Project Snowhite, la sua nuova stampante SLS a meno di 20.000$ ed altre novità sono in arrivo, mentre colorFabb, casa olandese produttrice di filamenti, mostrerà le sue novità dopo l’accordo raggiunto con il colosso americano della chimica (circa 14.000 dipendenti e 9,4 miliardi di dollari di fatturato nel 2013) Eastman che così entrerà nel mondo dei filamenti per la stampa 3D.

Altri annunci e presentazioni potranno venire da Stratasys, main sponsor della manifestazione, e MakerBot, Ultimaker, Roland, 3Doodler, BQ, BigRep, BeeVeryCreative. Per non parlare di tutti e tre i principali servizi di stampa 3D: Shapeways, iMaterialise e Sculpteo, che saranno tutti di fronte sotto lo stesso tetto (che sarà particolarmente interessante). Qui trovate l’elenco completo degli espositori.

Ed ultima cosa, ma non per importanza: non dimenticate di fare festa con 3D Hubs!

 

Scritto in collaborazione con Francesco Seren Rosso

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s