Rikcrea rilancia con un nuovo sito e tanti progetti

Ricardo Osti, co-fondatore di Rikcrea, ci ha contatto appena prima dell’estate per raccontarci la sua esperienza con Rikcrea3D, l’azienda di servizi di stampa 3D che ha “rik-creato” a Desio, in Brianza e per annunciarci che, dopo un periodo di assestamento, si stava preparando con tantissime novità per iniziare al meglio il nuovo anno e continuare a diffondere la cultura della stampa 3D e della manifattura distribuita e personalizzata.

rikcrea objects

Tutto inizia con il nuovo sito Web, Rikcrea.com, che, dopo un estate di lavoro, è finalmente pronto. Il sito farà da contenitore per tutte le attività della giovane società, di cui fanno parte, oltre a Osti, anche Massimo Ferrero, senior designer, e Beatrice Mutti, responsabile social. Oltre alla vendita di stampanti 3D (al momento quelle di Sharebot, che si trova a pochi chilometri di distanza) e materiali consumabili, queste includono diversi servizi che spaziano dall’assistenza hardware all’organizzazione di corsi ed eventi culturali legati alla stampa 3D.

La diffusione della cultura e della consapevolezza su quelle che sono le nuove possibilità offerte dalla stampa 3D è una aspetto che sta particolarmente a cuore a Ricardo, infatti una delle iniziative su cui punterà maggiormente a questo fine è quella del Monday Sharing, una piccola competizione per stimolare la creatività.

Rikcrea1

“Si tratta di un evento che serve per farci conoscere ma vuole anche permettere alla gente di iniziare a familiarizzare con la stampa 3D – spiega Osti – l’idea è che tutti potranno cercare un file online oppure crearne uno e pubblicare un post cone annessa l’immagine di ciò che vorrebbero stampare, inserendo un link al nostro sito, alla nostra pagina Facebook o il nostro hashtag #rikcrea3d. Chi otterrà almeno 50 mi piace ed almeno 5 condivisioni per prima riceverà il blocco selezionato direttamente a casa senza alcun costo di spedizione o di produzione.”

Ogni lunedì Rikcrea posterà il proprio blocco; il modello non dovrà superare le dimensioni finali di 10cm cubici, e non potrà essere composto da più di 5 parti sfuse. Oltre a quella dedicata al concorso social, nel tempo si aggiungeranno anche una sezione video e una parte informativa ma la più grossa novità in assoluto potrebbe essere la Black Widow, la prima stampante 3D prodotto internamente da Rikcrea.

foto

“Ai tester sta piacendo tantissimo e ci stiamo preparando per una campagna su Indiegogo per finanziare altri 3 progetti, tra cui una stampante a colori che è già nella fase finale di progettazione,” ha rivelato Osti a 3Discover.it in anteprima assoluta. “La Black Widow avrà un prezzo estremamente competitivo ma sarà capace di prestazioni molto elevate in termini di risoluzione. Inoltre sarà personalizzabile al 100% per quanto riguarda il colore e la forma.”

Il prossimo anno potrebbe sancire l’avvento definitivo della stampa 3D come strumento in grado di permettere a chiunque di far vita alle proprie idee. Il 3D Printshow di Londra si appresta a dare il via alla nuova stagione e Rikcrea, con queste e altre attività promozionali già avviate, è già in prima fila.

rikcrealogo

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s