Holus sbarca nell’era dei sistemi olografici e strizza l’occhio alla stampa 3D

L’idea dei sistemi olografici – e tutto ciò che riguarda questo campo – è senza dubbio affascinante. Uno dei primi a diventare realtà potrebbe essere Holus che H+, con sede a Vancouver (in Canada) ha da poco pubblicato su Kickstarter, al prezzo di 550 dollari.

Holus front lower view

Facendo leva sulla tecnologia attualmente esistente, la  piattaforma Holus è in grado di connettersi a smartphone, tablet o computer, trasformando i contenuti 2D in ologrammi 3D. Difficile non vedere le potenziali applicazioni di gioco di un tale dispositivo, ma H+ pensa che potrebbe portare grandi vantaggi anche alla stampa 3D, dato che permetterebbe di visualizzare i modelli 3D prima di avviare una stampa.

Holus cooking

Holus sarà disponibile in due versioni: una Home Edition e Developer. Il primo è inteso come un sistema d’intrattenimento per la famiglia e l’educazione; sarà equipaggiato con due piattaforme per caricare gli smartphone e funzionerà come un sistema di visualizzazione 3D, con applicazioni disponibili tramite App Store, come Google Play e iTunes.

Holus moon

Inoltre, includerà una porta HDMI e supporterà i motori grafici Unity e Unreal, due dei più potenti e utilizzati nel campo dei videogiochi. Sembra quindi perfetto per tutti gli sviluppatori che puntano a creare nuove applicazioni, con particolare attenzione alla stampa 3D o all’animazione.

Holus solar system

Con Holus vogliamo creare una piattaforma aperta che sia accessibile a tutti“, ha detto il CEO Vincent Yang. “Holus ha un potenziale illimitato che permette alle persone di personalizzare tutto per le loro esigenze personali. Sia che si tratti insegnare ai bambini in maniera coinvolgente, o di rivoluzionare le relazioni commerciali a livello mondiale: speriamo davvero che riesca ad avere un impatto estremamente positivo su tutti“.

Insieme con il prezzo accessibile a partire da 550 dollari, Holus verrà dotato di una vasta gamma di funzioni che combinano diverse tecnologie per offrire un’esperienza di visualizzazione 3D futuristica – per esempio, supporterà i sensori 3D come Kinect e Leap Motion. Il prossimo futuro sta cominciando a diventare piuttosto impressionante, da tutte le angolazioni.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s